Riaperta la linea ferroviaria jonica Sibari - Catanzaro ma i cantieri restano operativi per almeno altri 2 anni.

Treni

Domenica 1 ottobre è stata riaperta la linea ferroviaria jonica Sibari-Catanzaro,

in seguito al completamento dei primi interventi di manutenzione straordinaria affiancati a quelli atti a potenziare le infrastrutture presenti nel tratto di ferrovia tra Sibari e Catanzaro Lido.

Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e il ministro delle Infrastrutture Del Rio, insieme all'amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana Maurizio Gentile hanno sottoscritto un Protocollo che prevede interventi molto importanti su uno dei tratti ferroviari più importanti della Calabria.

L'investimento previsto per questo lotto iniziale ammonta a 40 milioni di euro

e include importanti lavori che puntano ad aumentare la sicurezza dell'intera zona. Tra questi rientrano anche gli interventi che interessano la Galleria Cutro. Proprio a causa di un cedimento di una parte della volta della Galleria, la fine dei lavori era stata già rimandata dal 10 settembre al 30 settembre. Il crollo si era verificato tra Isola Capo Rizzuto e Cutro. I lavori proseguono dalla scorsa estate, precisamente dal mese di giugno, e sono andati avanti in modo instancabile fino all'importante raggiungimento del risultato attuale. L'eccezionalità del risultato è testimoniato soprattutto da alcuni punti, tra cui il rinnovo di 40 km di binari, lo spostamento di 120.000 metri cubi di materiale e l'impiego di una forza lavora che supera i 300 addetti i cui interventi hanno reso possibile l'innalzamento dei limiti di velocità di questa tratta ferroviaria molto importante per i trasporti in Calabria.

Gli evidenti risultati raggiunti negli ultimi mesi hanno reso molto soddisfatto il Presidente della Regione Mario Oliverio che non ha tardato ha manifestare tutto il suo entusiasmo per il lavoro svolto e le modalità con cui questi miglioramenti sono stati conseguiti. Ringraziando tutte le parti impegnate nelle operazioni di rinnovamento della linea ferroviaria Sibari-Catanzaro, Oliverio ha precisato di guardare con positività e fiducia al proseguimento dei lavori che saranno ultimati nel 2019.

Nonostante gli evidenti risultati portati dai lavori dell'ultimo anno, la linea Sibari-Catanzaro necessita infatti di ulteriori interventi che si protrarranno fino al prossimo anno. Il proseguimento della manutenzione mira soprattutto a migliorare e ad elevare i servizi della tratta sia per quanto concerne la sicurezza che i tempi di percorrenza e di accessibilità a tutta la linea, che coinvolge direttamente anche Crotone e altri importanti centri calabresi.

La circolazione sulla linea ferroviaria Sibari-Catanzaro Lido potrà quindi riprendere in seguito ai lavori ripresi dopo quattro mesi di sospensione. La tratta è lunga 172 km ed è stata interessata, di preciso,da interventi di miglioramento tecnologico e infrastrutturale che mirano ad alzare il livello del trasporto portandolo al grado C. I tratti di maggior lunghezza interessano località come Cirò Marina e Cariati, Cropani e Catanzaro Lido e tutte le altre che rientrano tra queste. Si tratta di zone molto frequentate durante il periodo estivo e particolarmente strategiche per la regione Calabria per tutto l'anno. Si è inoltre provveduto alla messa in sicurezza della galleria di Cutro e al ripristino dei binari d'incrocio tra Isola Capo Rizzuto e Calopezzati la cui conservazione e funzionalità ha rappresentato spesso un grande disagio negli ultimi anni. Essendo entrambe stazioni che permettono il cambio di linea, è particolarmente rilevante il recupero dei binari d'incrocio che dovrebbero permettere di risolvere i problemi derivanti da ritardi anche molto evidenti.

La circolazione sulla tratta ferroviaria Sibari-Catanzaro Lido promette quindi un importante miglioramento che dovrà essere accentuato nei prossimi mesi. Fino alla fine dei lavori, prevista nel biennio 2019-2020, si procederà all'eliminazione di alcuni passaggi a livello privati e al rinnovamento di altri binari d'incrocio nelle stazioni della tratta. Gli interventi che hanno riguardato e continueranno ad interessare la linea Sibari-Catanzaro nei prossimi anni mirano quindi ad un miglioramento dei trasporto sia in fatto di percorrenza che di accessibilità. All'elevamento della velocità che rappresenta una novità fondamentale per la linea ferroviaria di questa parte della Calabria, si aggiungono infatti i piani di miglioramento che coinvolgono le zone circostanti i binari, come marciapiedi, banchine e vie di accesso e di uscita delle stazioni. Ad una velocità aumentata va quindi accompagnato un servizio che risultati effettivamente comodo e facilmente usufruibile che già in questi giorni può dimostrare di portare i primi importanti risultati nella viabilità su strade ferrate nella linea Sibari-Catanzaro. Il cartello lavori in corso continuerà comunque a farsi notare in altri punti della tratta almeno fino al 2019, in attesa che evidenti cambiamenti si possano verificare anche in tutto il resto della linea che attraversa una parte importante della Calabria.