LINEA M4 Milano: la nuova linea milanese che collegherà l'Aeroporto di Linate a San Cristoforo FS e Lorenteggio.

Trasporti pubblici

Milano avrà la linea M4 della metropolitana per collegare la città all'Aeroporto di Linate. Sono ripartiti i lavori per scavare il tunnel che nel 2021 permetterà ai Milanesi di raggiungere l'aerostazione da vari punti del capoluogo in breve tempo. La linea Blu partirà nella zona est e si dirigerà a sud-ovest. Da un lato Linate e dall'altro San Cristoforo, lungo il percorso ci saranno i punti d'incontro con le linee Suburbane e con le tre linee principali, la Rossa, la Gialla e la Verde. Con un po' di ritardo la talpa Stefania, battezzata dal sindaco con il nome di sua mamma, è rientrata in funzione e ora sta lavorando tra la stazione Forlanini Fs e piazza Tricolore.

Il percorso
Si parte da San Cristoforo, punto di interscambio con il passante ferroviario, così chi arriva da fuori città può scendere dal treno regionale, salire sulla metropolitana e farsi portare a destinazione. La seconda stazione è Segneri, posta nel cuore della zona ovest di Milano, da dove si prosegue per Gelsomini, in zona Lorenteggio, dove in superficie si incontrano diversi bus e tram e a poca distanza sorge una delle stazioni della M1. Frattini è il passo successivo e anche in questo caso ci si trova in zona Lorenteggio, in prossimità dello scambio intermodale con gli autobus delle linee 50, 61 e 95. M4 attraversando la zona commerciale milanese fa tappa a Tolstoj, Washington Bolivar e Foppa, arrivando al Parco Solari, area molto viva grazie al verde, alla piscina e alla vicinanza con i Navigli. Il successivo stop è a Sant'Ambrogio, interscambio con la linea Verde e punto importante della città per via della presenza dell'Università Cattolica, della Basilica di Sant'Ambrogio, dell'Ospedale San Giuseppe e del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica. Durante la corsa fermerà anche a De Amicis, Vetra, Santa Sofia e a Sforza Policlinico dove incrocerà la linea M3. Poi passerà da San Babila, dove si troverà l'interscambio con la M1. A quel punto si dirigerà alle fermate a Tricolore, Dateo con lo scambio con il passante ferroviario, Susa e Argonne. A quel punto approderà alla stazione ferroviaria Forlanini, dove i passeggeri troveranno il passante con i treni suburbani. Uno stop al Quartiere Forlanini e quindi all'Aeroporto di Linate. Grazie agli interscambi con treni e linee metropolitane sarà possibile per gli abitanti di Milano e quelli delle zone circostanti di raggiungere l'aerostazione rapidamente e comodamente. La linea Blu, però, sarà un ulteriore opportunità per muoversi in città, arrivando in centro da est e da sud-ovest. La rete metropolitana milanese raggiungerà così i 118 chilometri di linea con 136 stazioni e in dieci anni l'aumento della rete sarà del 34% un dato che risulta essere tra i più altri d'Europa per velocità di crescita. 

L'innovazione
La linea è stata progettata per essere automatica, quindi ci saranno porte di banchina e a controllare le corse saranno gli operatori collocati pressi il deposito situato tra San Cristoforo e Segneri. Le banchine avranno una lunghezza superiore ai 60 metri e la frequenza dei treni sarà di 75 secondi. L'obiettivo è quello di trasportare tra i 24 e i 28 mila passeggeri per ciascuna delle due direzioni. Le 21 stazioni saranno raggiunte tramite un binario unico per direzione, così da avere un impatto minimo in centro. Non ci saranno i macchinisti, quindi si potrà godere della vista della galleria dal fronte dei treni. Ad effettuare il servizio saranno 47 convogli nuovissimi.

Gli eventi
L'amministrazione comunale ha indetto recentemente un concorso destinato alle associazioni, alle scuole e università e alle diverse realtà locali, compresi i singoli cittadini. Si tratta di avanzare una serie di proposte da realizzare in prossimità delle stazioni della nuova linea Blu. Dovranno essere iniziative artistiche, culturali, di socializzazione come scambi di libri, proiezioni di filmati e realizzazione video, eventi di animazione, musicali e sportivi. Il Comune chiede a chi opera a Milano di dare sfogo alla propria creatività per organizzare una promozione della linea che sia coinvolgente. Pur essendo stati individuati gli ambiti, non ci sono limiti alle proposte, ma ci dovrà essere un forte legame con il territorio.

Il servizio per i turisti
La nuova linea M4 rafforzerà l'offerta rivolta a chi vuole spostarsi in città, ma anche a chi utilizzerà l'Aeroporto di Linate e si dirigerà a Milano. Lo scorso anni le aerostazioni lombarde hanno registrato, come il sistema aeroportuale italiano nel suo complesso, un incremento notevole e proprio l'infrastruttura situata alle porte della città si attesta al quarto posto della classifica italiana con 9,7 milioni di passeggeri. Diventa più che mai necessario creare collegamenti diretti e veloci con il capoluogo lombardo. Ora l'unico mezzo pubblico che consente di raggiungere lo scalo Forlanini è il bus che parte dalla stazione centrale, ma nei prossimi anni si ridurranno i tempi e si potrà, anche grazie ai diversi interscambi, arrivare in qualsiasi punto della città oppure prendere altri mezzi per uscire dai confini di Milano. Linate vanta rotte in tutta Europa e con la linea Blu anche chi dovesse trovarsi in transito per poche ore potrebbe godersi una visita in centro proprio perché potrebbe giungere in centro in modo rapido e diretto e vedere ciò che desidera. Nell'attesa della conclusione dei lavori ci saranno gli eventi presso le stazioni lungo il tracciato a cui assistere.